Storia della Fondazione


1983
La “Fondazione Giuseppe Capograssi” si costituisce a Roma il 27 gennaio per espressa volontà di Gabrio Lombardi e di sua moglie Lia Codacci Pisanelli. Su invito dei due promotori, all’atto della costituzione sono presenti inoltre i seguenti soci fondatori: prof. Salvatore Accardo, rag. Antonio Achille, prof. Giuseppe Bolino, dr. Lucio Capograssi, prof. Sergio Cotta, prof. Mario D’Addio, prof. Francesco Mercadante, prof. Enrico Opocher.
La Fondazione ha sede presso la Casa Generalizia dell’Istituto della Carità, situato a Roma, in via di Porta Latina 17.
I coniugi Lombardi nominano i soci fondatori membri del Comitato direttivo, che risulta così composto:
Presidente: Gabrio Lombardi;
Segretario tesoriere: rag. Antonio Achille;
Consiglieri: prof. Salvatore Accardo, padre Francesco Berra (in rappresentanza dell’Istituto della Carità), prof. Giuseppe Bolino, dr. Lucio Capograssi, prof. Sergio Cotta, prof. Mario D’Addio, prof. Francesco Mercadante, prof. Enrico Opocher.
I coniugi Lombardi sono membri del Comitato vita natural durante, mentre gli altri componenti durano in carica cinque anni e possono essere nuovamente nominati.

1987
Nella seduta del 4 gennaio, il Comitato direttivo coopta il prof. Giuseppe Papponetti, in sostituzione del prof. Giuseppe Bolino, deceduto il 18 novembre 1984.

1991
Il 9 maggio il Comune di Sulmona mette a disposizione della Fondazione, in comodato d’uso la casa Capograssi. Viene così istitutita la sede abruzzese della Fondazione Nazionale “Giuseppe Capograssi”, la cui presidenza è affidata al prof. Giuseppe Papponetti.

1994
Gabrio Lombardi istituisce la Fondazione erede universale, con l’auspicio che questo atto possa favorire il riconoscimento giuridico della stessa. Nella seduta del 4 luglio, il Comitato direttivo, coopta due nuovi membri, nelle persone di padre Federico Lombardi S. J. e del dr. Sergio Valentini, che sostituiscono i coniugi Lia e Gabrio Lombardi scomparsi rispettivamente il 1 ottobre 1993 ed il 4 aprile del 1994. Successivamente viene eletto alla presidenza il prof. Francesco Mercadante. Alla stessa data il Comitato Direttivo risulta così composto:
Presidente: prof. Francesco Mercadante;
Segretario tesoriere: rag. Antonio Achille;
Consiglieri: prof. Salvatore Accardo, dr. Lucio Capograssi, prof. Sergio Cotta, prof. Mario D’Addio, padre Federico Lombardi S. J., prof. Enrico Opocher, prof. Giuseppe Papponetti, padre Vincenzo Sala (in rappresentanza dell’Istituto della Carità), dr. Sergio Valentini.

1996
Nella adunanza del 9 ottobre, la Seconda Sezione del Consiglio di Stato esprime parere favorevole all’erezione in Ente Morale della Fondazione.

1997
Il 5 febbraio, il Ministero per i Beni Culturali e Ambientali emette il decreto di riconoscimento giuridico della Fondazione. Nel frattempo, sistemati e arredati i locali, la Fondazione si trasferisce nell’ampia sede di via Savoia, 86, già appartamento di Gabrio Lombardi.